Uncategorized

PoesiCanzone

Il Progetto e il Cd-Antologia

 

cop poesican.jpg

 

Il progetto PoesiCanzone nasce dall’unione delle idee di Iolanda La Carrubba e Amedeo Morrone, è stato presentato all’interno della rassegna culturale San Lorenzo 2011 patrocinato da Roma Capitale ed Estate Romana.
Il lavoro è stato quello di realizzare un’opera di trasposizione letteraria, in cui le poesie di poeti nazionali e internazionali sono state tradotte in vere e proprie canzoni in un’operazione corale nella quale i poeti hanno espresso con il loro prestigioso lavoro la sensibilità su diverse tematiche che insieme all’original sound pop-rock melodico del cantautore Amedeo Morrone, viaggiano attraverso un linguaggio sinestetico.

La prima edizione del Cd-Antologia “PoesiCanzoni” è stata introdotta dall’illustre prefazione del musicologo, compositore ed antropologo Alexian Santino Spinelli (musicista virtuoso della fisarmonica, docente universitario di Lingua e cultura romaní, presidente nazionale della federazione FederArteRom) che dice “…la musica e l’original sound pop-rock di Amedeo Morrone e le sue canzoni fanno parte di noi, sono espressioni artistiche reali, esprimono emozioni vivide che irrorano le nostre vene e coinvolgono i nostri sensi… La sua arte è pregna di vita reale che diventa poesia, che diventa canzone… semplicemente invita l’ascoltatore a porgere il suo cuore prima che l’orecchio verso la PoesiCanzoni”.

Presentazioni ufficiali del progetto e del Cd-Antologia PoesiCanzoni si sono tenute presso prestigiose location tra le quali: l’Isola del Cinema di Roma diretta da Giorgio Ginori, presso la sede FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori) di Roma, presso lo Studiolo diretto da Eugenia Serafini a Roma, presso la Biblioteca Aldo Fabrizi di Roma.

Prezzo ci copertina € 25,00

Per info e ordinare copie: escamontage.escamontage@gmail.com

Annunci

PoesiCanzone

 

cop poesican.jpg

 

IL PROGETTO


Il progetto PoesiCanzone è nato da un’idea di Iolanda La Carrubba (poeta e filmmaker) e Amedeo Morrone (cantautore), ed è stato presentata all’interno della rassegna culturale San Lorenzo in Piazza 2011 patrocinato da Roma Capitale ed Estate Romana 2011, alla presenza del consigliere comunale Alfredo Spositi.  

PoesiCanzone è un’opera di trasposizione letteraria, in cui le poesie di poeti nazionali e internazionali sono state tradotte in vere e proprie canzoni in un’operazione corale nel quale i poeti hanno espresso con il loro prestigioso lavoro la sensibilità su diverse tematiche che insieme all’original sound pop-rock melodico del cantautore Amedeo Morrone, viaggiano attraverso un linguaggio sinestetico.  

Il progetto completo ancora in forma embrionale è stato ospite il 25 novembre 2015 durante l’evento a cura di Lisa Bernardini “Storie di donne” che ha visto come protagonisti, pittori, poeti, fotografi, attori, registi e notori nomi della moda. Mentre la prima presentazione del progetto si è tenuta il 21 marzo presso lo Studiolo di Eugenia Serafini (Roma) e in seguito all’interno dell’importante rassegna culturale dell’Isola del Cinema di Roma a cura di Giorgio Ginori.

 

IL CD-ANTOLOGIA

La prima edizione del Cd-Antologia “PoesiCanzoni”, ed. EscaMontage 2017, è stata introdotta dall’illustre prefazione del musicologo, compositore ed antropologo Alexian Santino Spinelli (musicista virtuoso della fisarmonica, docente universitario di Lingua e cultura romaní, presidente nazionale della federazione FederArteRom) che sulle PoesiCanzoni afferma “… Stabiliscono un contatto immediato con l’ascoltatore a cui si parla al cuore …”.

Il primo Cd-Antologia è stato presentato ufficialmente presso la sede FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori) di Roma.

 

INFO

Per informazioni, ordinare copie e organizzare presentazioni inviare una e-mail a escamontage.escamontage@gmail.com

Festival: Fotoreportage dal Festival Internazionale del Film di Roma 2014

Alcuni scatti dall’edizione 2014 del Festival Internazionale del Film di Roma, tra personaggi testimonial, grandi attori, star on the red carpet e premiati. Autrice Silvia Zacchi.

BioArt

Mario La Carrubba

150820-8

Biografia e curriculum artistico

Nasce il 15 gennaio 1944, ha frequentato l’Istituto Statale D’Arte e l’Accademia delle Belle Arti di Roma, tra i suoi maestri i pittori della Scuola Romana – tra i quali Ziveri, Ceracchini, Mazzullo -, Guttuso e Maccari. La prima mostra personale che ha segnato il suo denso impegno professionale si è svolta agli inizi degli anni ’70 presso la galleria Il Trifalco. Di rilevante importanza è stato l’incontro con il fotografo italiano Mario Carbone e la critica d’arte e gallerista Elisa Magri, grazie al quale inizia una serie di importanti mostre a Cosenza. Prosegue il lungo percorso che lo vede impegnato nell’evolvere la visione fantastica, attraverso un mai sopito rapporto con le diverse arti visive, tra cui lo spiccato amore per il cinematografo. Realizza diverse VideoArt tra le quali l’omaggio ad Anna Magnani andato in onda nel 2012 sullo speciale del TG di Rai 2. 

Principali esposizioni:

Collettive

– Generazioni Anni ’40, Officina Spoleto, a cura di Giorgio Di Genova 2014
– Generazioni a confronto, Palazzo Sforza Cesarini, Genzano, a cura di Giorgio Di Genova 2015

– L’Italia omaggia l’Egitto, Ambasciata della Repubblica d’Egitto (RM), 2015

– Periscopio sull’arte Castello Ducale Corigliano Calabro 2016

– Generazioni a confronto a cura di Giorgio Di Genova Grottaferrata Biblioteca Monumento Nazionale 2017 

– Collettiva presso il Museo Emilio Greco di Sabaudia 2017

– presso la Galleria a cura di Enzo Maniscalco presso Sambuca (Si) 2017

– Cult of Art di Roma Trittico Art Museum a cura di Sabina Tamara Fattibene 2017

Personali

– Galleria D’Arte Il Trifalco di Roma 1986

– Lavatoio Contumaciale a cura di Iolanda La Carrubba (RM), 2009

– 150 anni dall’Unità di Italia presso la Bibloteca Vallicelliana a cura di Iolanda La Carrubba di Roma 2011

– Cromatismi presso il Polmone Pulsante a cura di Andrea Ungheri presso Roma 2011

– Museo d’Arte Manzù a cura di Plinio Perilli di Ardea (Rm) 2013

Musei: 

Museo del pattinaggio di Finale Emilia 

Museo Archeologico di Atina (Frosinone)

Museo d’Arte delle Generazioni d’Italia del ‘900, Pieve di Cento (BO)

Premi: 

Nel 1960 ha vinto il primo premio per l’estemporanea presso il comune di Trevignano (Rm) donando l’opera al comune

Primo premio per la prima edizione la Fragolina d’Oro presso Palazzo Ruspoli Nemi 2016

 

Linkopedia:

Mario La Carrubba pagina Facebook

VideoArt Mario La Carrubba distribuzione EscaMontage

https://www.youtube.com/user/MarioLina44

News: Il fotografo Michele Simolo racconta il progetto “NO VIOLENCE”

Il fotografo Michele Simolo annuncia i suoi nuovi progetti.

Il fotografo Michele Simolo con Lisa Bernardini

Il fotografo Michele Simolo con Lisa Bernardini

“La Fotografia è entrata nella mia vita un po’ tardi, ma poiché la si può considerare una passione senza tempo, per me è arrivata in ogni caso al momento giusto”: così parla di sé Michele Simolo alla stampa, annunciando la sua presenza ad Agosto a Nettuno (Roma), durante il NettunoPhotoFestival ed. 2014, la nota rassegna italiana di musica, poesia, fotografia organizzata da ben quattro anni dal Comune di Nettuno con l’Associazione “Occhio dell’Arte”.

Il campo di lavoro principale di Michele per tanti anni è stato quello dell’informatica, ma la fotografia col tempo da semplice passione è diventata qualcosa di più.

Inizia a fotografare nei primi anni ’70 con una Canon ftb; il suo primo obiettivo un Vivitar 70-300 serie 1. Dopo aver passato per qualche anno a fare concorsi fotografici per hobby ed  ottenuto anche  grandi riconoscimenti, questo passatempo ad un certo punto ha subito un forte cambiamento: abbandonava la sua vecchia macchina fotografica per passare alle video riprese. Qualche anno più tardi  una  ulteriore “svolta”: la nuova tecnica digitale lo faceva  ritornare alla vecchia passione, la fotografia. Nel 1995 costituiva, nel dopolavoro Atac, la “Sezione Cine Foto”, di cui diventava Presidente, carica che ha ricoperto fino al 2013.

Considerato da sempre un autodidatta, la voglia di far conoscere a tutti  la fotografia  lo ha portato a organizzare tanti workshops fotografici; tra i più significativi: “Luci e Ombre sotto le Stelle” .

Dal momento che Cultura è anche Fotografia, è sempre stata sua premura scegliere locations che potessero rivestire un particolare interesse proprio in tal senso:  non potevano mancare pertanto le scelte del castello Theodoli  di Ciciliano (Rm), ad esempio, nell’anno 2007; oppure  il Castello Theodoli di Sambuci (Rm), nel 2009 -2010; la chiesa sconsacrata del Bernini di Ariccia nel 2009; le bionde rive del Tevere nel 2004-2007, ecc.

Nel 2010 Michele Simolo fonda “Studio Photo Art ”, un gruppo fotografico specializzato in eventi di cui  il coordinatore.

Sempre nel 2010 organizza per Sara Favarò il progetto “Gocce” – presentato alla fiera internazionale del libro di Torino 14 maggio 2010 – e all’auditorium di Palermo il 23 Maggio 2010, con la partecipazione di Don Luigi Ciotti e a Roma presso il museo Canonico di Villa Borghese.

Fotografo per quotidiani e riviste nazionali, tra i suoi tanti altri importanti lavori eseguiti sono da ricordare: dal 2000 al 2009 fotografo ufficiale di  “Parole in corsa “; conferenza internazionale  “UITP” sul trasporto pubblico; fotografo ufficiale per ATAC dal 2001 al 2013; presidente dal 1995 al 2013 della Sezione Cine Foto Atac; organizzatore di mostre fotografiche in collaborazione con Carlo Riccardi; backstage  per cataloghi di moda; organizzatore di  collettivi fotografici; principali sfilate di moda della capitale; 2011 fotografo del calendario – No alla Violenza sulle Donne; congressi – eventi sportivi – pugilato; corsi di video e fotografia; fotografo ufficiale rivista MY TIME;  fotografo al Festival del Cinema di Roma 2012/13; Festival della Fiction 2012/13; fotografo al 70° Anniversario Sbarco Anzio-Nettuno 2014; prime cinematografiche – Teatro – maggiori eventi della capitale.

Foto di Michele Simolo, tratta da "No Violence"

Foto di Michele Simolo, tratta da “No Violence”

In anteprima a Reset Italia, Michele Simolo annuncia che sarà il prossimo 23 giugno 2014 nello staff operativo  di un grande  evento di carattere umanitario dal titolo “NO VIOLENCE”, una giornata di fortissimo impatto mediatico a Roma dedicata a combattere la sempre più crescente violenza sulle donne.

L’intera campagna fotografica,  che ha il medesimo titolo del progetto, “NO VIOLENCE”, è effettuata con le sue fotografie e la mostra fotografica annessa è a cura del coordinamento logistico della Associazione culturale Occhio dell’Arte.

Nella mostra fotografica “NO VIOLENCE”, diretta dalla collega Lisa Bernardini (che di “Occhio dell’Arte è il Presidente e del NettunoPhotoFestival il direttore artistico) verranno rappresentate ricostruzioni di sofferenze femminili in seguito a violenza. Alla mostra hanno collaborato attrici ma anche persone dal lavoro più comune.

Maglietta "No Violence"

Maglietta “No Violence”

“Questa  mostra avrà nelle mie intenzioni  itineranza italiana e potrà  essere prenotata  tramite  l’Occhio dell’Arte per essere ospitata in cornici di accoglienza  culturale che possano continuare ovunque   a  lanciare il messaggio sotteso: NO VIOLENCE! Una tematica a me molto cara – continua Michele Simolo.

Dal 19 Agosto al 31 Agosto 2014, pertanto, potrete trovare questo poliedrico fotografo anche al PhotoFestival “Attraverso le Pieghe del Tempo” presso il Forte Sangallo di Nettuno, ed il giorno 20 Agosto il progetto verrà spiegato ad un numeroso pubblico in una cornice serale di una  piazza di quella Città, avvalendosi anche dell’aiuto di un video dal backstage.

Appuntamento intanto alla prima nazionale di “NO VIOLENCE” a Roma, in una cornice che ancora non è stata resa nota alla stampa ma di cui si occuperanno i media con grande diffusione.

Per tutte le informazioni sulla Mostra, rivolgervi a www.occhiodellarte.org e al suo Presidente.

Per contatti diretti con Lisa Bernardini: info@lisabernardini.comocchiodellarte@gmail.com

Partner promozionale “NO VIOLENCE” ( T-Shirts) : Gioielleria Amleto di Cori

 

 

VideoIntervista

Cineanteprima. Il cast di “Universitari”

Un film di Federico Moccia

 

 

Non solo università. Prove di vita per un gruppo di “fuori-sede”. Tra complicità, liti, difficoltà, scherzi e imprevisti. Il regista e autore Federico Moccia, i protagonisti Primo Reggiani, Simone Riccioni, Maria Chiana Centorami e il giovane cast di Universitari. Molto più che amici, raccontano l’esperienza, tra set e vita vissuta. Momenti goliardici, emozioni reali e riflessione comune sugli intensi rapporti tra coetanei negli anni in bilico tra adolescenza e maturità. Filmati da un Moccia che si riscopre ad ogni nuovo lavoro.

Regia e montaggio Iolanda La Carrubba
Interviste Sarah Panatta