Reportage

Reportage

Dalla mostra personale “Il segreto stupore degli alberi” di Eugenia Serafini

“Il segreto stupore degli alberi” tenutasi dal 3 al 31 marzo 2017 a Roma.

La mostra, composta da più di 20 acquerelli di grandi dimensioni su carta pregiata, ricchi di sensibilità e preziosi cromatismi, si è tenuta nello Studiolo, via dei Marsi, 11.

Questa Mostra personale dell’artista e poeta /performer EUGENIA SERAFINI nasce da una profonda ispirazione poetica, che trae origine dagli anni ’90, da alcuni suoi “Racconti brevi” nei quali immagina che gli alberi possano vivere e sentire in modo non dissimile dalle creature umane o dagli animali, che abbiano non solo una vita, una riproduzione e una morte, ma siano in grado di emettere suoni simili a musica o a parole per esprimere le proprie emozioni. “…le sembrò che gli alberi si componessero a formare una orchestra. Anzi ne fu certa! i semi, le foglie, i rami, perfino i tronchi si muovevano all’unisono emettendo suoni sottili,scrosci, fruscìi, fischiettando leggeri, mossi solo dalla carezza del vento. Eugenia Serafini”

Intervento del prof. Nicolò Brancato, intervento del prof. Umberto Maria Milizia

Riprese-regia-montaggio di Iolanda La Carrubba

Reportage

Mi Querida Argentina di Alessandra Carrillo

Promo del reportage dall’Argentina, avventura, viaggio e non solo

 

 

WanderAle on a trip to Argentina: from Buenos Aires to Iguazu, Salta and Jujuy, Cordoba and Patagonia, plus extra in Brazil, Chile and Uruguay. Enjoy!
3 settimane in viaggio da sola, 12kg in spalla e borse varie; oltre 30.000km in volo, 7.000km in strada, quasi 400km a piedi, 500km in nave e qualcuno anche in treno; dormito su qualsiasi mezzo, fatto tappa in altri 3 Paesi (Brasile, Chile e Uruguay), parlato tutte le lingue (sì, anche il polacco!) e sempre pronta a nuove avventure ed a lasciarmi sorprendere dalla bellezza di questo meraviglioso Paese e dei suoi abitanti: mi querida Argentina!!

Timing: 29-12: Leaving Rome (flight) 30-12 / 02-01: Buenos Aires (bus) 03-01 / 05-01: Iguazu Falls (Brasilian & Argentinian side) 06-01 / 10-01: Salta, Salinas, Purmamarca, Humahuaca, Cachi, Cafayate, Dakar2017 (bus) 11-01 / 12-01: Cordoba, La Perla Centro Clandestino, Villa Carlos Paz (flight) 13-01 / 16-01: Patagonia El Calafate, Perito Moreno Big Ice, El Chalten Cerro Torres, Torres del Paine, Rios de Hielo (flight) 17-01 / 21-01: Buenos Aires, Tigre, Colonia, Buenos Aires (train, boat) 22-01: Back home (flight)

Camera: Samsung Galaxy S7 Editing software: Adobe Premiere Clip
http://www.alessandracarrillo.it

Reportage

Presentazione CdAntologia PoesiCanzoni

Biblioteca Aldo Fabrizi di Roma

Presentazione CdAntologia PoesiCanzoni ed esposizione presso la biblioteca Aldo Fabrizi di Roma a cura di EscaMontage associazione culturale no profit, Iolanda La Carrubba presidente, Sarah Panatta vicepresidente.

Evento dedicato a Massimo Pacetti con esposizione delle sue fotografie “Gli storni di Roma”
https://escamontage.wordpress.com/201…

Moderatrici Iolanda La Carrubba e Sarah Panatta

I° numero Cd-Antologia PoesiCanzone ed. EscaMontage

a cura del cantautore Amedeo Morrone

con prefazione del musicologo ed antropologo Alexian Santino Spinelli

con i poeti:

Silvana Baroni, Paolina Carli, Alessandra Carnovale, Iole Chessa Olivares, Davide Cortese, Fernando Della Posta, Carla Guidi, Fausta Genziana Le Piane, Ugo Magnanti, Tiziana Marini, Anita Napolitano, Terry Olivi, Massimo Pacetti, Roberto Piperno, Lorenzo Poggi, Tommaso Putignano, Antonella Rizzo, Eugenia Serafini

E’ intervenuto il critico e autore Luca Benassi: la traduzione poetico-musicale nell’opera PoesiCanzone

Il progetto nato da un’idea di Iolanda La Carrubba (poeta e filmmaker) e Amedeo Morrone (cantautore) è stato un lavoro corale creando un’opera di trasposizione letteraria, in cui le poesie di poeti nazionali e internazonali sono state tradotte in vere e proprie canzoni, rendendo “note” suoni “di-versi” attraverso una cifra stilistica pop-rock melodica propria dell’original sound cantautore.

Tutte le informazioni al seguente link:

https://escamontage.wordpress.com/category/poesicanzone/

 

Letture dei poeti presenti in sala

EscaMusicLive del cantautore Amedeo Morrone

Incontro con la poetessa Angela Donatelli: ReAction Poetry

Incontro con la poetessa Terry Olivi: Le Velette

 

Proiezione del primo classificato di EscaMontage a corto 2016:

Oggi è il giorno di festa di Giovanni Prisco

Incontro ricco e partecipato con il regista Giovanni Prisco

Proiezione del cortometraggio III° Shock

regia di Iolanda La Carrubba, con protagonisti Francesca Stajano e Daniele Ferrari, musiche originali di Gianni “Marock” Maroccolo.

Il cortometraggio è stato realizzato nel 2015 nell’ambito del contest “Cinema Inventato”, nato da un’idea del regista Aureliano Amadei il quale ha chiamato a raccolta i migliori tra i registi contemporanei nell’impresa di girare un cortometraggio in 16 mm, muto, con la tecnica analogica del montaggio in macchina, in un’unica location, quella dell’Isola Tiberina e nello spirito dei pionieri del cinematografo, i fratelli Lumière, prodotto da Maiora Film e Moto Produzioni

 

Trailer

https://www.youtube.com/watch?v=HX51vb3GR68

 

Incontro con gli attori: Francesca Stajano e Daniele Ferrari

 

Esposizione dell’opera di Valerio D’Angelo “Tu as raison. Il est vraiment vulgaire”

Esposizione delle fotografie “Gli storni di Roma” di Massimo Pacetti

News EscaMontaEditorial, “EscaMontage Magazine n°0” n°. 3 in collaborazione con la FUIS (Federazione Unitaria Italiani Scrittori

 

Link alla pagina:

https://escamontage.wordpress.com/category/escamontaeditorial/

 

In esposizione l’ultima raccolta poetica di Lorenzo Poggi

“Quel ragazzo che provava a volare” ed. Progetto Cultura 2016

 

 Presente la WebTv EscaMontage

 

Un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno arricchito le diverse attività EscaMontage tra gli altri: Diego Abatantuono, Vincenzo Salemme, Silvia Scola, Stefano Fresi, Alessandro Benvenuti, Fulvio Grimaldi, Mariella Anziano, Nicola Acunzo, Silvano Agosti, Aureliano Amadei, Mario Carbone, Davide Demichelis, Giuseppe Bonito, Mauro Casciari, Agostino Raff, Fabio De Luigi, Lisa Bernardini, Iole Chessa Olivares, Massimo Pacetti, Anita Tiziana Napolitano, Fabio D’Alessio, Toni D’Angelo, Francesco Del Grosso, Roberto Piperno, Lina Morici, Stefano Grossi, Gabriella Di Trani, Gaetano Di Vaio, Franco Fracassi, Daniele Ferrari, Fabrizio Ferraro, Mario La Carrubba, Marco Onofrio, Davide Cortese, Franco Grattarola, Ilaria Iovine, Roberto Mariotti, Massimo Lauria, Amedeo Morrone, Dona Amati, Ciro De Caro, Alessandro greyVision, Fiore Leveque, Fabio Traversa, Tiziana Lucattini, Serena Maffìa, Ugo Magnanti, Tomaso Binga, Luigi Sardiello Tiziana Marini, Francesco Spagnoletti, Monica Martinelli, Cinzia Marulli Ramadori, Debora La Monaca, Antonella Rizzo, Andrew J A Bulfone, Fiorella Cappelli, Matteo Mingoli, Alessandro Da Soller, Domenico Sacco, Alessandro Da Soller, Mauro Morucci, Chiara Mutti, Giuseppe Nibali, Alessandro Salvioli, Mauro Corona, Luigi Corsi, Fernando Della Posta, Patrizia Nizzo, Alcidio, Plinio Perilli, Lucia Pompili, Tommaso Putignano, Daniela Quieti, Iago, Laura Quinzi, Cosimo Ruggieri,  Silvana Baroni, Marzia Spinelli, Maurizio Stasi, Patrizia Stefanelli.

 Info PoesiCanzone

https://escamontage.wordpress.com/category/poesicanzone/

Info e contatti

escamontage.escamontage@gmail.com

 

Reportage

EscaMontaTour, secondo appuntamento, special guest Marco Tullio Barboni

Lo sceneggiatore e autore presenta il suo esordio “…e lo chiamerai destino”

Secondo appuntamento, dell’EscaMontaTour, realizzato da EscaMontage associazione culturale no profit, Blog&WebTV, di cui Iolanda La Carrubba presidente e Sarah Panatta vicepresidente. Letteratura, poesia, musica live e artistiche suggestioni a bordo dell’elegante limousine gentilmente messa a disposizione da Cris Colombo.

Ospite speciale è stato lo sceneggiatore per il cinema e per la televisione Marco Tullio Barboni, autore dello straordinario esordio narrativo “…e lo chiamerai destino”, dialogo metaforico e incalzante tra Conscio e Inconscio, personificati da Oscar e Felix, che (si) raccontano testa e testa, come una celebrata coppia dello spettacolo, del più celebrato degli spettacoli: quello della vita. Avvincente psicodramma ma anche percorso di visioni, tra pensieri, emozioni, ricordi, cinema e altre dimensioni del reale all’interno della limousine.

A scandire la presentazione dell’opera, le letture dei due intensi attori Giorgio Romanelli e Roberto Andreucci, ad incarnare la tensione e l’esplorazione tra Conscio ed Inconscio. E’ intervenuta nel corso dell’evento Lisa Bernardini, in veste dell’ufficio stampa di Marco Tullio Barboni, ma anche partner culturale dell’EscaMontage Film Festival Itinerante. Colonna sonora appassionata di questo secondo EscaMontaTour è stato il live musicale del cantautore Amedeo Morrone. Era anche presente EscaMontage WebTV.

EscaMontaTour nasce dal sogno di Iolanda La Carrubba ed è quello di poter passeggiare con le Muse nell’intenso piccolo buon viaggio con la “Poesia e l’Arte in Limousine” che per una magica serata, si trasforma in palco scenico, salotto cultural-glam, live session, in un viaggio diverso che solca l’asfalto diventando spettacolo on the road per un set indimenticabile.

Il Limosino (in francese Limousin, in occitano Lemosin), era una regione della Francia con capoluogo Limoges, oggi Aquitania-Limosino-Poitou-Charentes che si trova lungo una delle quattro grandi rotte del cammino di Santiago.  Fin dal Medioevo la rotta via Lemovicensis veniva percorsa dai pellegrini che con grande probabilità indossavano mantelli simili a quelli dai pastori locali realizzati con le pelli dei bovini Limousine. Il termine in seguito fu riferito a delle auto costruite nel 1902, in cui l’autista sedeva all’esterno sotto una pensilina simile ad una carrozza. Nei rigidi inverni di quegli anni d’inizio secolo, il povero autista per ripararsi dalle intemperie indossava un mantello simile a  quello della regione Limousine e dunque leggenda metropolitana vuole che la persone vedendolo indossare il mantello, iniziarono scherzosamente a chiamare la vettura Limousine. Ricerche storiche tuttavia narrano che il nome derivi dall’evidente somiglianza del tetto in pelle dell’automobile col mantello. Negli anni ’50 il boom, i VIP viaggiano in limousine tra i quali Elvis Presley. La limousine da New York prese piede negli USA come mezzo sempre più lussuoso e accessoriato ma anche diversificato nelle sue funzionalità, trasformandosi in mezzo glamour.

Partner Cris Colombo

(http://www.criscolombo.com/)

Linkopedia Rassegna Stampa

https://barbarabraghin.blogspot.it/2017/03/escamontatour-con-marco-tullio-barboni.html?m=1

http://www.lecodellitorale.it/?p=20328&preview=true

http://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-di-benedetto/il-secondo-appuntamento-dell%E2%80%99escamontatour-realizzato-da-escamontage

http://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-di-benedetto/il-secondo-appuntamento-dell%E2%80%99escamontatour-realizzato-da-escamontage

http://www.aobmagazine.it/2017/02/25/escamontatour-marco-tullio-barboni/

http://www.lavocedelnisseno.it/Articoli/Incontri/Post/681/ESCAMONTATOUR-IERI-A-ROMA-CON-LO-SCRITTORE-MARCO-TULLIO-BARBONI

http://www.annuariodelcinema.it/annuario/news-2/2385-escamontatour-con-marco-tullio-barboni

Reportage

Triennale Art Of Cult Rome 2017

Sabina Tamara Fattibene racconta la mostra

 

 

La Prof.ssa Sabina Tamara Fattibene presenta la mostra collettiva “Triennale Cult Of Art Rome 2017” presso lo spazio Plus Art Plus di Roma, Viale Mazzini 1, 21-27 febbraio.

In questa edizione 2017 sono 53 gli artisti che hanno esposto le loro opere. Quest’anno anche il gruppo “Pizzoli Arte per l’Aquila”, cittadina devastata come l’Abruzzo dal terremoto: con le loro opere Grazia Alloggia, Mimmo Emanuele, Valeria Ferrarese e Simona Pesce, esprimono un gesto di dolore ma al tempo stesso di speranza per una rinascita.

Gli artisti di questa edizione: Anna Aglirà, Stefania Ambrosini, Lucia Amadio, Antonio Ariaudo, Giuseppe Ascari, Rossana Bartolozzi, Angelo Bottaro, Paolo Camiz, Ester Camprese, Valentino Carboni, Franco Cola, Roberto Del Fabbro, Fabrizio De Santis, Gianfranco Di Bernardini, Olympia Dotti, i fratelli Caterina e Pier Alberto Faina, Maurizio Falcocchio, Giacomo Fierro, Massimo Fodonipi, Patricia Glauser, Giocampo, Paola Grillo, Marida Iacona, Kimiko Ishibashi, Mario La carruba, Fabrizio Loiacono, Malisa Longo, Sery Mastropietro, Lina Morici, Lilli Nardi, Paolo Paoletti, Ettore Petrangeli, Pasquale Protesio, Mirella Rossomando, Umberto Romano, Isabelle Salari, Maria Carmen Salis, Mario Salvo, Fernando Terracina.

Le opere scelte sono state selezionate da una Commissione di Esperti tra cui il prof Egidio M. Eleuteri (critico e gallerista d’arte), Guerrino Mattei (giornalista e critico d’arte), Mara Ferloni (critica d’arte), Pino Reggiani(pittore di fama), Fattino Tedeschi (critico d’arte), Maria Rosaria Sangiulo(giornalista e critica d’arte).

Riprese, regia e montaggio di Iolanda La Carrubba
Introduzione a cura di Sarah Panatta

Link EscaMontage Blog&WebTV
https://www.youtube.com/user/Iolandal…
https://escamontage.wordpress.com

 

Reportage

Dalla mostra Piacere Ettore Scola

con la gentile partecipazione di Silvia Scola

 

EscaMontage, Iolanda La Carrubba e Sarah Panatta, incontrano Silvia Scola presso la mostra monografica “Piacere Ettore Scola” in onore del grande cineasta italiano, progettata e prodotta (2014) con l’avallo e il supporto di Ettore Scola e realizzata con la partecipazione della famiglia e dei suoi più stretti collaboratori.
In esposizione presso il museo Carlo Bilotti di Roma dal 17-09-2016 all’8-01-2017, ingresso libero.

Riprese e montaggio video di Iolanda La Carrubba

Reportage

Dalla conferenza stampa del film La Cena di Natale di Marco Ponti

Con riccardo Scamarcio e il cast

LA CENA DI NATALE
regia di: Marco Ponti
cast: Riccardo Scamarcio, Laura Chiatti, Maria Pia Calzone, Michele Placido, Veronica Pivetti, Antonella Attili, Eugenio Franceschini, Antonio Gerardi, Eva Riccobono, Dario Aita, Giulia Elettra Gorietti, Uccio De Santis, Angela Semerano, Ivana Lotito, Crescenza Guarnieri, Angelo De Matteis
sceneggiatura: Luca Bianchini, Piero Bodrato, Marco Ponti, dall’omonimo romanzo di Luca Bianchini
fotografia: Roberto Forza
montaggio: Consuelo Catucci
scenografia: Francesco Frigeri
costumi: Grazia Materia
musica: Gigi Meroni
produttore: Fulvio Lucisano, Federica Lucisano
produzione: IIF Italian International Film, Rai Cinema, con il contributo di Fondazione Apulia Film Commission
distribuzione: 01 Distribution [Italia]
paese:
Italia
anno: 2016
durata: 95′
formato: colore
status: Pronto (02/11/2016)

Minuto 9:33 Sarah Panatta intervista il cast e il regista

Riprese e montaggio video di Iolanda La Carrubba

Reportage

Rationalis Chaos

 

Reportage dalla mostra personale di Mario La Carrubba
presso Le Terme di Bonifacio VIII Fiuggi, a cura di Giovanni Stella

con Lina Morici
intervista di Sarah Panatta
reportage di Iolanda La Carrubba
foto di scena di Amedeo Morrone

Reportage

Rino Gaetano Day, VI raduno
2 giugno, Roma

 

Reportage a cura di EscaMontage: Iolanda La Carrubba e Sarah Panatta


Roma è tornata a rendere omaggio a uno dei cantautori più amati di sempre, Rino Gaetano. E lo ha fatto, per la sesta volta, in occasione dell’anniversario della sua morte, avvenuta il 2 giugno 1981. E il 2 giugno 2015, il Rino Gaetano Day ha ricordato l’artista a 35 anni dalla sua scomparsa. Il luogo, Piazza Sempione non è casuale in quanto si trova nel quartiere Montesacro, dove Gaetano a lungo ha vissuto. La serata è stata incentrata attorno al concerto-tributo della Rino Gaetano Band, la cover band creata dalla sorella del cantautore, Anna, e composta dal nipote di Rino, Alessandro e dai musicisti Michele Amadori (tastiere), Alberto Lombardi (chitarra elettrica), Marco Rovinelli (batteria), Fabio Fraschini (basso) e Ivan Almadori.

Sul palco tanti artisti, tra cui Massimo Di Cataldo, Marco Ligabue, Gianmarco Dottori e i KuTso, oltre ad Andrea Rivera. Tra le novità di questa edizione l’esibizione dei cantanti di altre due cover band del cantautore – Paolo Petrini per i Vili Maschi e Alessandro Cantafio per i Figli Unici. Il concerto è stato aperto da Galil3o e la sua band.
Questa sesta edizione della manifestazione è stata l’occasione anche per celebrare il 40° anniversario dell’uscita del secondo album dell’artista, Mio fratello è figlio unico.

Come sempre, il Rino Gaetano Day abbraccia una causa sociale: per il 2016 si è legato all’organizzazione Emergency che è stata presente in piazza e sul palco con alcuni volontari.

Reportage

“Magazine N° 0”

Biblioteca Aldo Fabrizi – Roma

Reportage dall’evento

 

 

Magazine N°0 on air

Evento organizzato da Iolanda La Carrubba e Sarah Panatta al secolo EscaMontage (associazione culturale no profit) con patrocinio gratuito della FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori) interverranno:

Antonio Natale Rossi segretario Generale FUIS

Catello Masullo critico cinematografico

Eugenia Serafini presidente dell’associazione Artecom onlus

Questo evento rappresenta una nuova tappa per EscaMontage, un’occasione di interscambio attraverso il dialogo e il confronto partecipativo per costruire il prossimo numero del Magazine N°0 che convoglia molte realtà della cultura e dell’arte. Una rivista cartacea aperiodica nata nel 2014 che ha al suo attivo due pubblicazioni e che offre una visione panoramica sull’attualità culturale tra: cinema, teatro, musica, poesia, saggistica, interviste e arte visiva, riscuotendo un buon successo di pubblico e di critica. Tra le firme: Antonio Catania, Aureliano Amadei, Giorgio Di Genova, Patrizia Veroli, Alexian Santino Spinelli, Lisa Bernardini, Camilla Benvenuti, Iole Chessa Olivaress, Massimo Pacettii, Renato Fiorito, Antonella Antonelli, Mario La Carrubba, Fausta Genziana Le Fausta Genziana Le Piane, Lina Morici, Eugenia Serafini, Anita Tiziana Laura Napolitano, Lorenzo Poggi, Antonella Antonella A. Rizzo, Amedeo Morrone, Davide Cortese.
Per le adesioni consultare il bando ufficiale che sarà pubblicato entro ottobre 2016 sul Blog&WebTVEscaMontage*.

Esposizione delle copie dei disegni a matita di Mario La Carrubba e Lina Morici, originali donati al Museo Vitti di Atina.

Proiezione del videoclip Morire del regista Aureliano Amadei, creato nell’ambito del progetto Cinema dal Vivo ideato dallo stesso regista, realizzato con gli studenti dell’Accademia Drammatica Cassiopea di Roma.

Proiezione I diritti in celluloide dialogo per immagini sui diritti dell’uomo nel Cinema, a cura di Catello Masullo.

Fabio Morici presenta un o sguardo sul suo ultimo saggio Alejandro González Iñárritu Metafisica e Metacinema (Sovera edizioni) con prefazione di Silvia Scola. Un’indagine profonda ai confini del cinema di Iñárritu (Premio Oscar 2016 per il discusso Revenant, con Leonardo Di Caprio), ci porta ad esplorare i confini dell’esistenza stessa. Link al libro sul sito dell’editore:

http://www.soveraedizioni.it/schedali…–rritu

A seguire proiezione del cortometraggio Anna, prodotto nell’ambito della raccolta di corti dal titolo A ciascuno il suo cinemadel regista Iñárritu.

Live del cantautore Amedeo Morrone in previsione dell’uscita Cd Antologia PoesiCanzone un nuovo progetto EscaMontaEditorial che raccoglie importanti voci di poeti italiani e stranieri vincitori di numerosi premi. La prefazione dell’antologia sarà a cura del musicologo Alexian Santino Spinelli.

Ospite in musica Alessandro Da Soller saxofonista e autore che ha esordito con il romanzo Il segreto del torrione.

Reportage a cura di Iolanda La Carrubba e Sarah Panatta

Reportage

Reportage della conferenza stampa italiana del film “Nice Guys”, con Russell Crowe, Ryan Gosling

 

 

Riprese e montaggio Iolanda La Carrubba

Assistente Sarah Panatta

Titolo originale Nice Guys. un film scritto e diretto da Shane Black. Con Russell Crowe, Ryan Gosling. Fotografia Philippe Rousselot. Montaggio Joel Negron. Prodotto da Sylver Pictures e Waypoint Entertainment. Distribuito da Luckyred. USA 2016. 

 

 

Reportage

Il Bullismo raccontato dai ragazzi

 

I ragazzi della IVF dell’ Istituto “Roberto Rossellini” di Roma ci parlano di bullismo e di rapporti sociali.

Credits

Interviste e montaggio Silvia Zacchi

Fotografia Floriana Buonomo e Lorenzo Lombardi

Fonico Thanat Pagliani

Fondazione ITS Roberto Rossellini

Reportage

 Incendio in Via Carlo Caneva, a Roma

Questo il link del video pubblicato su Youreporter:

http://www.youreporter.it/video_Incendio_in_Via_Carlo_Caneva_Roma

Un incendio, le cui cause sono (mentre scriviamo) ancora ignote, è esploso nel pomeriggio del 9 aprile 2016, al sesto piano di una palazzina nella residenziale Via Carlo Caneva, Roma (zona Tiburtina). Quasi vuoto al momento dell’incendio l’edificio, così come era vuoto l’appartamento da cui è divampato. Danni visibili sulla facciata tra il sesto e il settimo piano dell’edificio, causati dalle alte temperature dei fumi che si sono sprigionati. Non ci sono state vittime né feriti. In fase di accertamento ora le circostanze che hanno scatenato l’accaduto. 

VideoVacancy

Action Painting con Haoyu Dang

video di Iolanda La Carrubba

Action Painting con Haoyu Dang, dentro i set del prossimo film di Aureliano Amadei

Una vera esperienza sensoriale, quella che si è svolta il 2 Marzo 2016, presso i giardini del Teatro Angelo Mai Occupato di Roma. L’attore e artista cinese Haoyu Dang ha realizzato un’opera di astrazione gestuale al ritmo del fumo dell’incenso, che danzava morbido al suono di un Mantra emozionante.
Anche la celebre pazzia metereologica di cui il mese di Marzo ne è il protagonista tra i detti popolari, ha contribuito a creare un’atmosfera metafisica con la sua pioggia che di tanto in tanto presenziava al “rito”.
Durante l’Action Painting suggestioni e stimolazioni amalgamate al tutto, si sono trasformate in ancora altro, un set dell’ultimo film del regista Aureliano Amadei. Dal forte temperamento, coinvolgente, entusiasmante, chiavi di lettura queste che fanno ben presagire, un film, un’opera tra cinema, realtà e teatro totale in cui lo spettatore ha la rara occasione di rimanere coinvolto, in un evento colto, ricco di richiami di un saper Fare e Vivere Arte, ricamati attorno ad una storia che diviene Opera completa.

Iolanda La Carrubba

Reportage: dalla conferenza di presentazione di “Onda su onda” il nuovo film di Rocco Papaleo

 

 

Dalla conferenza stampa del film “ONDA SU ONDA”
presso Hotel St.Regis di Roma

Un film di Rocco Papaleo
Sceneggiatura Rocco Papaleo, Valter Lupo, Federica Pontremoli
Fotografia Maura Morales
Montaggio Christian Lombardi
Scenografia Sonia Peng
Costumi Grazie Colombini
Musiche Francesco Accardo, Rudy Pusateri
Canzoni Arturo Valiante, Francesco Montefiori, Rocco Papaleo
Cast Rocco Papaleo, Alessandro Gassmann, Luz Cipriota, Massimiliano Gallo, Calogero Accardo, Silvia Perez, Arturo Valiante, Guerino Rondolone, Francesco Accardo, Jorge Noya, Miguel Terni, Gustaf, Virginia Fernandez, Leandro Nunez
Produzione Warner Bros. Entertainment Italia, Indiana Production, Less Is More Produzioni
Uscita 18 febbraio 2016
Distribuzione Warner Bros. Pictures
Italia, 2015 – Commedia – Durata 102’

Reportage

“Se mi lasci non vale” conferenza stampa del film di Salemme

 

 

Se mi lasci non vale
Un film di Vincenzo Salemme. Con Vincenzo Salemme, Carlo Buccirosso, Paolo Calabresi, Serena Autieri, Tosca D’Aquino. Commedia, durata 96 min. – Italia 2016. – Warner Bros Italia uscita giovedì 21 gennaio 2016

Riprese e montaggio di Iolanda La Carrubba
Tra i giornalisti presenti alla conferenza Sarah Panatta per EscaMontage Blog&webTV

Video

“Il Professor Cenerentolo”, un film di Leonardo Pieraccioni

 

 

Conferenza Stampa
Il professor Cenerentolo
un film di Leonardo Pieraccioni

Intervista di Sarah Panatta
video di Iolanda La Carrubba

DATA USCITA: 07 dicembre 2015
GENERE: Commedia
ANNO: 2015
REGIA: Leonardo Pieraccioni
ATTORI: Leonardo Pieraccioni, Laura Chiatti, Massimo Ceccherini, Davide Marotta, Flavio Insinna, Sergio Friscia, Nicola Acunzo, Manuela Zero, Lorena Cesarini, Nicola Nocella
SCENEGGIATURA: Leonardo Pieraccioni, Giovanni Veronesi, Domenico Costanzo
FOTOGRAFIA: Fabrizio Lucci
MONTAGGIO: Patrizio Marone
MUSICHE: Gianluca Sibaldi
PRODUZIONE: prodotto da Marco Belardi per Lotus Production con Rai Cinema e Levante
DISTRIBUZIONE: 01 Distribution
PAESE: Italia
DURATA: 90 Min

per la fruizione al video: minuto 5:31 Trailer del film – minuto 11:00 Spezzone del film “la lettera” – 18:59 spezzone del film “lo scoccare della mezza notte” – minuto 19:55 intervista a Leonardo Pieraccioni – minuto 21:36 Saluti EscaMontage – minuto 23:27 sigla dance de Il professor Cenerentolo – minuto 23:53 mail escamontage.escamontage@gmail.com –

 

 

Fiaba metropolitana diretta da Leonardo Pieraccioni

recensione di Iolanda La Carrubba

A distanza di 20 anni dopo I Laureati, anni trascorsi lungo il fiume in piena di una ricca e riconosciuta carriera, Leonardo Pieraccioni con Il professor Cenerentolo  realizza come lui stesso dichiara –il film della sua svolta- nella meravigliosa location dell’isola di Ventotene.

Qui si anima una storia che vive a cavallo tra due linguaggi cardine, da un lato una commedia amara fatta di quei fatti della vita che potrebbero appartenere a chiunque, dall’altro una commedia d’amore dai risvolti ironici e pieni di brio. Riassumendo la percezione emotiva ed intellettuale che si assapora nell’ultimo film di Leonardo Pieraccioni, si ha come la forte impressione di rientrare con grande pregio artistico, nella cara e vecchia “Commedia all’italiana”.

Anche se il protagonista questa volta è disincantato, schietto e meno impacciato rispetto alla linea narrativa dei personaggi fin qui interpretati dallo stesso Leonardo, si percepisce tuttavia un vivido senso di continuare a vivere in una fiaba metropolitana elargita al fruitore fin dal titolo.

Il tutto prende vita con un soggetto brioso, mai statico e dal forte imprintig empatico proprio del regista. E’ un film questo che non è semplicemente (laddove possa essere considerato semplice il mestiere del cinema) realizzato per i botteghini, ma si può finalmente ammirare nell’interezza del lavoro, la collaborazione corale da parte degli autori, della produzione e di tutto il cast sia tecnico che artistico che hanno saputo rendere Opera la pienezza del film. L’incipit dona immediatamente un omaggio alla commedia di Monicelli I soliti ignoti con Umberto (Leonardo Pieraccioni) che ormai pieno di debiti decide di fare una rapina in banca. Di notte nel silenzio calmo tra le vie dell’isola, dove solo una voce fuori campo accompagna dolcemente amara la carrellata, una forte esplosione racconta che il colpo è tristemente fallito. Prontamente sul posto giunge la polizia che impugnando le pistole, intima Umberto di poggiare in terra il trapano che tiene ancora stretto tra le mani, dicendo con tono affermativo:

– altrimenti spariamo!-

lui ricoperto dai detriti del muro, quasi rassegnato risponde:

-e va bene, sparite…-

Ecco dunque che via-via il percorso della storia prende vita, lui ormai in prigione dove con tono sensibile viene descritta l’umanità che si nasconde dentro la realtà di un penitenziario, decide di realizzare un film all’interno del carcere stesso.

Esuberante, riflessivo, dagli sketch che conducono con ritmo crescente una storia tutta da gustare, gli ingredienti? Un pizzico d’amore, le nuove tecnologie, il riavvicinamento di padre e figlia, le coincidenze, l’amicizia, le disabilità, la giustizia e la follia umana che tutto determina.

E’ un film che mentre fa riflettere sa far ridere, in grado di decontestualizzare uno stereotipo stravolgendolo completamente ed il tutto diventa così una perfetta fusione dei due principali elementi della buona commedia, il fantastico e il drammatico, posti in perfetto equilibrio sulle note ironiche del film.

“La vita è una tragedia se vista in primo piano, una commedia se vista in campo lungo.” (Charlie Chaplin)

Ne Il professor Cenerentolo il cast ha qualcosa di magico, sembra vivere in perfetta simbiosi tra lo stilema registico e la deliziosa coreografia dell’insieme, ad esempio Morgana (Laura Chiatti) che da principio viene presentata come un nuovo (ma obsoleto) sex symbol, durante lo svolgimento del film acquisirà uno spessore ben diverso, dal carattere etico e frizzante, un vero e proprio passepartout per le mille peripezie.

Sotto ogni aspetto c’è cura per i dettagli, anche per quegli angoli di vita vissuta dentro una diversità sia fisica che mentale, il tutto viene affrontato con un tono nostalgico ma mai ridondante, accattivante e riflessivo accompagnato da una meravigliosa fotografia al ricordo dell’iperealismo che regala allo sguardo scorci di un’isola incantata

Bellissima la colonna sonora che conduce armoniosamente lo scorrere del film e sulle battute conclusive, chiude con la canzone scritta ed interpretata dallo stesso Leonardo Pieraccioni Sono il Re dei regali sbagliati, una canzone emotivamente coinvolgente, ricca appunto degli ingredienti della vita.

DATA USCITA: 07 dicembre 2015

GENERE: Commedia

ANNO: 2015

REGIA: Leonardo Pieraccioni

ATTORI: Leonardo Pieraccioni, Laura Chiatti, Massimo Ceccherini, Davide Marotta, Flavio Insinna, Sergio Friscia, Nicola Acunzo, Manuela Zero, Lorena Cesarini, Nicola Nocella

SCENEGGIATURA: Leonardo Pieraccioni, Giovanni Veronesi, Domenico Costanzo

FOTOGRAFIA: Fabrizio Lucci

MONTAGGIO: Patrizio Marone

MUSICHE: Gianluca Sibaldi

PRODUZIONE: prodotto da Marco Belardi per Lotus Production con Rai Cinema e Levante

DISTRIBUZIONE: 01 Distribution

PAESE: Italia

DURATA: 90 Min

 

“Il re dei regali sbagliati”, regista “quasi innocente”, Pieraccioni by comedy 20 anni dopo

recensione di Sarah Panatta

Un pagliaccio in gabbia. E le sue orbite stralunate. Una donna allunata ad una vita di mervaiglie al 25%. Con loro, in mezzo a loro, senza di loro. Un drone per pizzini fraintesi. Una biblioteca di destini incartati. Un’impresa di filmini “in capo” a youtube. Un paradiso di gialli flou, tra carcerieri che si sognano vip e detenuti a passo di musical naif. E ancora tutt’intorno gli asciugamani dei turisti, le guide sub scambiate per rami secchi e i maghinani dell’archiviazione in mega bytes.

20 anni dopo I laureati Leonardo Pieraccioni (impenitente, cincicamente morbido, dolcemente privo di gravità e gravido di insonnie, con il modo “suo” regista, sceneggiatore, attore, insieme compositore ma anche interprete canoro disarmante) arpeggia per i suoi personaggi “oversound” le “rime sbagliate” di una nuova sfida al botteghino, esplosa sulla soglia di un crimine consumato a metà. Da oggi al cinema Il Professor Cenerentolo, l’ultimo “colpo” del toscano dagli occhi appesi alle incertezze (in)tollerabili della realtà.

Marchiato dal proprio stesso ciclone, campione di incassi nel 1996 con quello che ancor oggi è il risultato più fecondo della storia del cinema italiano. Sempre in bilico tra gergo del principe scalzo ed etichetta del pirata romantico, sempre alla ricerca malinconica e pungente delle particelle elementari della felicità. Quella “all’improvviso”, quella improvvisata, quella aggrappata alla sincerità irrefrenabile di un sorriso. Un altro “fantastico via vai” allora, fatto dei suoi eterni grulli, disarcionati per caso e per necessità, a nuoto o su gommone, travestiti di identità grottesche, nella bocca abborracciate “tutte le lingue del mondo”. Idioti kafkiani quasi innocenti ma lucidamente incastrati nella loro mezzanotte sempre in scadenza. Pieraccioni più scaltro nella più classica commedia di pane amore fantasia ed equivoci.

Un ingegnere (Pieraccioni), detto “il professore”, arrestato per una rapina appena (s)commessa, che ogni giorno esce grazie ad un permesso di lavoro. Un muro da “25” centimetri tra la figlia adolescente e il papà finepena, detenuto fuori tempo massimo. Un viaggio sospeso tra attori apparentemente sbagliati, dispersi su un’isola carcere, ammucchiati senza trovare posto. Una fata Morgana che si rivela parzialmente de-ficiente e quindi magnificamente pronta all’avventura brancaleonica (Laura Chiatti) col professore menzognero. Compagni di brigata, pietre zigane, spose spericolate, cani rubati, prole ritrovata.

All about the bass. Suonano i “ricordi bagnati” del matt-attore, che si stende al sole agostano per un racconto di formazione, fumetto alla Frank Capra, tradotto da commedia nostrana, confessandosi tra butade e maturità “re di quei cinema vuoti dove crescono i rami e non trovo mai posto”. Se il film si scioglie in gola, gelato frizzante e bevanda dissetante tra gli scogli aguzzi e corrosi di tanta produzione deteriore dello Stivale, tra le pareti delle sue gag discendenti e dei suoi topos telefonati, il cuore di Pieraccioni si apre immutato, vivido e capace, di stare sullo “sfondo del niente” piangendo sugli asfalti di un cinema mercato inflazionato e di una vita fatta di indifferenze “a forfait”, nella struggente e sì esilarante canzone colonna sonora del film.

Così ci benedice a “piccoli salti”, ripartendo da “un rutto”, il “re”.


Sono il re di me stesso e stasera ho trovato il coraggio di parlarti di me/ Ma sono il re delle rime sbagliate e sottovoce ti dico/ Ho bisogno di te

Video: Visioni dal FellinHalloween, by EscaMontage

III edizione del
FellinHalloween
presso lo Studiolo di Eugenia Serafini
a cura di EscaMontage
Iolanda La Carrubba e Sarah Panatta

sipario musicale a cura di Amedeo Morrone

incontro con Eugenia Serafini e Nicolò Brancato

proiezione “Generazione Molluschi”
incontro con l’autore, filmmaker e compositore Angelo Onorato

presentazione editoriale
Chiaro Inchiostro di Massimo Pacetti
EscaMontage Magazine N°0

Video: Backstage “Ogni cosa ha il suo tempo”

 

“Ogni cosa ha il suo tempo”

Scritto e diretto da Stefano Tammaro e Francesco Spagnoletti

Con Fabio Morìci, Marcello Villa, Luca Conticelli, Marta Anna Boruncinska

Direttore della fotografia Andrea José di Pasquale
Assistente operatore Beatrice Barberis

Backstage realizzato da Iolanda La Carrubba
Fotografie di Amedeo Morrone

Ringraziamenti a
Anna Moretti
Corin Alborghetti
Sarah Panatta
Nicolas Martre

Cortometraggio realizzato all’interno del progetto “Cinema Inventato” da un’idea di Aureliano Amadei.
Prodotto da Maiora Film e organizzato da Motoproduzioni.
In occasione dell’anno mondiale della Luce dichiarato dall’UNESCO, l’Isola del Cinema, a cura di Giorgio Ginori, festeggia a 120° dalla prima proiezione pubblica dei fratelli Lumière, la sua XXI edizione.

REPORTAGE

“L’Italia omaggia l’Egitto: Culture a confronto”

Video reportage di Iolanda La Carrubba

Arte, visioni, food, incontri di culture tra sciami di colore e musica.

La copiosa pioggia romana che ha imperversato a tratti nell’Urbe lo scorso 16 giugno non ha impedito lo svolgersi dell’evento “L’Italia omaggia l’Egitto: Culture a confronto”, organizzato dal Prof. Abdelrazek Fawky, Direttore dell’Istituto Culturale e Scientifico dell’Ambasciata Araba d’Egitto a Roma, in collaborazione con l’Associazione culturale Occhio dell’Arte.

Dai giardini dell’Istituto, dove era previsto che l’evento si svolgesse, è stato infatti prontamente approntato un piano di emergenza quando il maltempo ha iniziato ad avere la meglio sui circa duecento ospiti presenti.

Si sono inaugurate tre mostre. Gli artisti che hanno accettato l’invito sono i pittori Lina Morici e Mario La Carrubba, che hanno mostrato un estratto dalla loro ricca produzione, ed il fotografo Fabrizio Loiacono, che ha presentato un reportage, fra i tanti che effettua in giro per il mondo, dal titolo”Dancalia, la Terra dei Sogni”. Le sale espositive dell’Istituto, oltre alle opere in visione, hanno ospitato così persone, cibo e amabili chiacchierate, almeno fino a quando la pioggia è cessata ed è stato possibile tornare fuori, negli splendidi giardini, a concludere l’iniziativa.

Tra arte, moda, letteratura, food e musica, il Made in Italy è uno dei tratti caratteristici del nostro Paese nel mondo, e la serata è stata proprio un omaggio al mondo arabo attraverso alcuni aspetti della nostra cultura.

La serata, curata da Lisa Bernardini, ha avuto anche il significato di ringraziare, da parte dell’Occhio dell’Arte che collabora da anni con l’Istituto, il suo pregiatissimo Direttore, che tanto ha fatto per la cultura egiziana nell’Urbe e nel nostro Paese e che a fine mese ritornerà definitivamente in Egitto.

Nel corso dell’evento, infatti, un riconoscimento è stato consegnato al Prof. Fawky da parte dell’Associazione per l’alto contributo speso nel nostro Paese nei suoi tre anni di mandato. Davvero commovente il discorso di congedo istituzionale del Prof. Fawky letto in arabo e tradotto da una interprete presente.

Sono stati invitati alla serata esponenti del mondo arabo, e molti hanno presenziato, come ad esempio Adel Amer, Presidente della Comunità egiziana del Lazio, o Maouka Sekou Diabate, mediatore culturale, e presenti anche tanti esponenti delle eccellenze italiane nei vari campi dell’arte, della cultura, della moda, della musica, del food.

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, l’Associazione Prodotti Pontini ha offerto gratuitamente degustazioni gastronomiche a tutti gli ospiti presenti. Questo portale web, nato per rispondere all’esigenza di valorizzare le eccellenze agricole ed eno-gastronomiche del territorio pontino, ha fatto conoscere agli invitati i maggiori prodotti tipici di aziende presenti nel territorio, che da anni operano con successo nel settore della gastronomia di qualità, dei prodotti biologici, nell’agricoltura. Considerato che la riscoperta del territorio e’ sicuramente una priorità oggi fondamentale, l’istituto Culturale ha fatto apprezzare un’economia realmente locale, con in sé la storia, la cultura e i sapori di due Paesi complessi come l’Italia e l’Egitto. Accanto al cibo italiano, infatti, sono state offerte agli invitati anche prelibatezze culinarie arabe, per ribadire ancora una volta che le differenze culturali uniscono ed arricchiscono i popoli da tutti i punti di vista, anche del Food.

Ad accompagnare il varo delle exhibitions, che sono state visitabili gratuitamente fino al giorno 25 giugno 2015 assecondando gli orari di apertura dell’Istituto Culturale, anche alcune note musicali cantautorali del musicista Amedeo Morrone.

A parlare di letteratura attraverso la figura di Cleopatra, invece, ci ha pensato il regista e scrittore Giuseppe Lorin, autore di “Da Monteverde al mare”. Ad omaggiare l’Egitto anche il rito propiziatorio ad Iside celebrato dalle ancelle del tempio accompagnate da consoli e generali dell’antica Roma appartenenti algruppo storico “CVLTVS DEORVM”.

Per la Moda, le modelle Alexandra, Janet e Daiana della nota agenzia romanaYourWay Managment hanno indossato tra il pubblico alcuni pezzi della nuova collezione A/I -2015 Esperanto del brand Abitart di Vanessa Foglia; estratti di questa linea, chiamata Malinu’, hanno cosi’ rappresentato visivamente per l’occasione un creativo omaggio all’Africa e a stili e colori etnici di ispirazione sahariana.

Tra gli ospiti importanti del Food: Anthony Peth, nominato Ambasciatore del Made in Italy nel Mondo per il 2015 dalla organizzazione di internazionalizzazione dei bandi unione europea per la commercializzazione delle aziende enogastronomiche; Fausto Bianchi, nuovo Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Unindustria, l’Unione degli industriali e delle imprese di Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo; Fabrizio Brunello, premiato dal Comune di Latina all’EXPO day Latina e vincitore di un bando per Milano EXPO – Regione Lazio; il Dottor Giampiero Simonetti esperto di tecniche moderne di cottura, abbattimento e conservazione del cibo.

Per la Cultura, l’informazione, l’Arte e lo Spettacolo i nomi sono davvero tanti; in ordine casuale: il critico Giorgio Palumbi; la gallerista Sabina Fattibene; lo scultore Valerio Capoccia; l’artista di origine russa-uzbeca Aida Abdullaeva; il musicista Lino Patruno; l’attore Lando Buzzanca; il soprano giapponese Yasko Fujii;il Maestro d’Orchestra Gerado Di Lella; il regista Giovanni Brusatori; Lino Bon; il musicista Alessandro greyVision (nipote dell’indimenticabile Rino Gaetano e leader della official Band); il violinista RAI Gaspare Maniscalco; il Presidente di Federazione Italia Lazio Massimiliano De Toma, il regista Domenico Briguglio, il regista Sebastiano Rizzo, Luigi Di Cicco co-autore di “Gramigna” con Michele Cucuzza, accompagnato per l’occasione dai produttori del film tratto dal libro e di prossimo inizio; la regista Iolanda La Carrubba, la critica cinematografica Sarah Panatta, numerosi poeti e poetesse al seguito di EscaMontage, molti dei quali di chiara fama come Antonella Rizzo; il Maestro del Teatro dell’Avanguardia Valentino Orfeo, la poetessa e scrittrice Michela Zanarella, le stiliste Vanessa Foglia e Zein B, e molti altri.

Questi e molti altri gli ospiti intervenuti. Presenti anche operatori del Cultural Tg e della CNO WebTV; Prima Pagina News, Il Quotidiano Italiano, Il Giornale del Lazio, Agenzia italia Informa tramite Marina Bertucci, Bumbi Media Press, e alcuni giornalisti delle principali testate giornalistiche. E’ stato un evento splendido nonostante la pioggia, e al termine gli ospiti sono andati via tutti soddisfatti.

Presente anche EscaMontage Blog & webTV, per il video reportage sull’evento.

Comunicato a cura di Lisa Bernardini – organizzatrice dell’evento

FotoReportage a cura di Amedeo Morrone

Questo slideshow richiede JavaScript.

Video: The Muppet Horror EscaPictureMontaShow

 

Reportage del 28 maggio 2015 Evento EscaMontage

Esposizione delle Opere di:

Davide Cortese, Fabio D’Alessio, Roberto Guglielman, Mario La Carrubba, Serena Maffìa, Tiziana Marini, Gianfranco Mascelli, Lina Morici, Amedeo Morrone, Eugenia Serafini

Reading con i poeti:
Davide Cortese, Eugenia Serafini, Massimo Pacetti, Michele Ciliberto, Domenico Sacco.

Intervento degli attori protagonisti del film di Iolanda La Carrubba
Senza Chiedere Permesso
Fabio Traversa e Tiziana Lucattini
dibattito condotto da Sarah Panatta

n.b. il reportage a cura di Iolanda La Carrubba descrive con ironia, le vicissitudini da superare per poter realizzare un evento d’arte. E’ con l’intelligenza artistica e con la forza della poesia che si crea la sinestesia.

Reportage

Backstage “Senza chiedere permesso”

Back stage della scena “T’amo” da Senza chiedere permesso
un film di Iolanda La Carrubba, con protagonista Fabio Traversa

Riprese back stage di Alessandro greyVision

Senza chiedere permesso

un film di Iolanda La Carrubba

Con: Fabio Traversa e Tiziana Lucattini,
Con la partecipazione speciale di:
Alessandro Benvenuti
Aureliano Amadei
Fulvio Grimaldi

Musiche originali:
Amedeo Morrone
“Ricordo II”
“Fantasticamente”
Iolanda La Carrubba
“Il sogno”
Alessandro greyVision
“Fast track

Special: IV raduno nazionale in onore di Rino Gaetano

Video realizzato da Iolanda La Carrubba

Nei suoi sogni ritroviamo…anche un po’ di noi: il palco di Piazza Sempione

di Sarah Panatta

Fendere con la mente gli orizzonti di un cielo malato, cercando le sfumature di una verità personale, il blu di un altro viaggio. Violentare la pigrizia mentale per sanare il cuore in giorni d’amore e d’anarchia. Saltando con un’asta infrangibile tra rocce e palazzi, urlando una libertà che non è certo solo fuga o follia. Libertà in corsa su un bus notturno, occhi che perlustrano facce, movenze, storie, scovando l’ipocrisia di tanti. E tendendo un alito di speranza ironica e lieve a chi sfruttato, frustrato, derelitto, veniva e viene dimenticato.

La Rino Gaetano Band sul palco del 2 giugno

La Rino Gaetano Band sul palco del 2 giugno

Libertà splendente, tra chitarra e voce. Rino Gaetano, simbolo eclettico e irripetibile, cavaliere coraggioso di un’era, quel contemporaneo di crisi e illusioni che da oltre quarant’anni stritola e stagna. Rino, genio giovanissimo e saggio, scomparso nei pressi di una piazza che non può fare a meno di ricordarlo. A centinaia i fan e gli amici, gli appassionati e i curiosi, i fedelissimi ad un uomo ed artista tutto da scoprire, ad ogni singolo prezioso ascolto. Difficile contare quanti sono accorsi il 2 giugno in Piazza Sempione a Roma (Montesacro). Per il IV raduno nazionale in onore di Rino, un evento comprensibile solo se vissuto, a bordo palco, ammirando la nube pulsante della folla, del pubblico innamorato del suo antieroe coraggioso morto a soli 31 anni.

Intitolato come il fondamentale primo lp di Rino “Ingresso libero”, il concerto-tributo ha visto protagonisti indiscussi e generosi di una mistica energia, i membri della Rino Gaetano Band.

CAM00380

Un momento del concerto

Alessandro, nipote di Rino (voce e chitarra), Ivan Almadori (voce e chitarra), Federico D’Angeli (voce e chitarra), Marco Morandi, figlio di Gianni (chitarre, voce e violino), Yuri Carapacchi (batteria), Giorgio Amendolara (tastiere), Andrea Ravoni (chitarra elettrica) e Menotti Minervini (basso). Ospiti talentuose Diana Tejera (che si è esibita in un emozionante duetto con Alessandro in apertura del concerto) e la violinista Cristina Romagni. Conduttore e co-direttore artistico dell’evento Riziero Agostinelli. Tantissimi gli ospiti che si sono alternati sulle tavole del palco aperto su Piazza Sempione nell’abbraccio caldissimo del pubblico. Introdotti da Anna Gaetano, sorella di Rino, che ha salutato con affetto i fan, e da Pino Insegno, con la sua comicità spontanea presentatore a sorpresa della serata. Presenti tra gli altri, la Dott.ssa Angela Testa, Enrico Gregori, Reziero Agostinelli, Arturo Stalteri, Pierluigi Germini, Gianni Mauro, Giovanni Tommaso, Dino Kappa.

Quest’anno il concerto si è svolto in favore dei bambini malati di cancro, sostenuti dall’Associazione PeterPan Onlus. Confermando la solidarietà e la profonda e sincera attenzione a tutte le dimensioni del sociale, che caratterizzano l’impegno della Band, nello spirito di Rino.

“Supponiamo”, non è mai tardi, né troppo presto, per rubarci un sorriso, attraverso quei canti di disperata, visionaria, meravigliosa, deturpata, aspra, delicatissima bellezza.

“Supponiamo”, non è mai troppo presto, per ritrovare Rino. Sempre là a dirci che non siamo figli unici, siamo i fratelli dello stesso mondo pazzo, fatto di cavalieri impennati contro fabbriche e mulini, fatto di passioni senza freni e di desideri sublimi. Fatto di bugie, danze, poesia. Fatto di suoni essenziali e ancora…di sogni.

 

EscaMontage Film Festival Itinerante

Un festival innovativo, sempre in movimento, carico di energia di sperimentazione. Nato sul lago di Bracciano nel 2013 e divenuto organismo itinerante attraverso l’Italia e non solo. Abbracciando tutte le arti e proponendo ad ogni edizione un evento sinestetico in cui dialogano proiezioni,  incontri con gli autori, performances, esposizioni collettive e personali, presentazioni editoriali, realtà indipendenti di nuovi talenti e grandi nomi dell’arte e dello spettacolo.

Tanti le partnership con realtà nazionali ed internazionali, tra le quali:
l’Isola del Cinema di Roma a cura di Giorgio Ginori dove dall’edizione 2014 edizioni EscaMontage è stata presente in qualità di media partner, organizzazione e direzione artistica presso gli spazi di Fabrique du Cinèma e del Cinelab, presentando reading poetici, esposizioni di arte visiva, proiezioni, dibattiti con il pubblico; l’istituto culturale dell’ambasciata d’Egitto a Roma dove si è tenuta la collettiva degli artisti Lina Morici, Fabrizio Loiacono e Mario La Carrubba, a cura di Lisa Bernardini, Presidente dell’Associazione Culturale No Profit Occhio dell’Arte, dove EscaMontage in veste di media partner ha realizzato inoltre un’action poetry con i poeti presenti all’interno delle sale dove erano allestite le mostre, coinvolgendo il noto attore italiano Lando Buzzanca; Il PhotoFestival “Attraverso le pieghe del tempo” della stessa Lisa Bernardini.

Un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno arricchito le diverse attività EscaMontage tra gli altri: Diego Abatantuono, Vincenzo Salemme, Silvia Scola, Stefano Fresi, Alessandro Benvenuti, Fulvio Grimaldi, Mariella Anziano, Nicola Acunzo, Silvano Agosti, Aureliano Amadei, Mario Carbone, Davide Demichelis, Giuseppe Bonito, Mauro Casciari, Eleonora Mazzoni, Agostino Raff, Fabio De Luigi, Lisa Bernardini, Ginco Portacci, Iole Chessa Olivares, Emanuele Carioti, Massimo Pacetti, Anita Tiziana Napolitano, Gianni “Marok” Maroccolo, Fabio D’Alessio, Giovanni Cavaliere, Francesco Del Grosso, Roberto Piperno, Lina Morici, Stefano Grossi, Gaetano Di Vaio, Daniele Ferrari, Mario La Carrubba, Marco Onofrio, Davide Cortese, Franco Grattarola, Ilaria Iovine, Giorgio Ginori, Roberto Mariotti, Angela Donatelli, Massimo Lauria, Amedeo Morrone, Dona Amati, Ciro De Caro, Alessandro greyVision, Fiore Leveque, Fabio Traversa, Antonio Natale Rossi, Tiziana Lucattini, Serena Maffìa, Ugo Magnanti, Tomaso Binga, Luigi Sardiello Tiziana Marini, Francesco Spagnoletti, Monica Martinelli, Cinzia Marulli Ramadori, Debora La Monaca, Antonella Rizzo, Matteo Mingoli, Alessandro Da Soller, Domenico Sacco, Simone Di Conza, Nicola Macchiarlo, Mauro Morucci, Chiara Mutti, Giuseppe Nibali, Alessandro Salvioli, Mauro Corona, Luigi Corsi, Fernando Della Posta, Patrizia Nizzo, Alcidio, Davide Matera, Marcello Matera, Plinio Perilli, Lucia Pompili, Tommaso Putignano, Daniela Quieti, Iago, Laura Quinzi, Cosimo Ruggieri, Silvana Baroni, Marzia Spinelli, Maurizio Stasi, Angelo Onorato, Patrizia Stefanelli, Nina Maroccolo, Fabio Morici, Renato Fiorito, Luca Benassi, Antonella Covatta, Valerio D’Angelo, Valentina Ciurleo

 


Dalla seconda edizione nasce EscaMontage a corto un contest per cortometraggi aperto a tutti gli autori, per costruire un dialogo a confronto tra l’esplorazione di tecniche , linguaggi e strumenti delle diverse forme del mondo del cinema. Tra le  migliaia di iscrizioni numerose quelle internazionali. 

Di seguito i premiati delle scorse edizioni:

La Classifica Ufficiale 20 e Menzioni Speciali della IV° edizione

Classifica Ufficiale

 Oggi è il giorno di festa di Giovanni Prisco

II° Mirror di Daniele Barbiero

III° Natura morta? di Fabio D’Alessio

IV° Città del Vaticano di Angelo Onorato


Un arbitro in fuori gioco di Andrea Gentile e Massimiliano Licchelli

VI° La guardia di Ludovica De Santis

VII° La slitta di Emanuela Ponzano

VIII° Love story di Diego Zichetti

IX° Gianni di Fry J. Apocaloso

Pollicino di Alberto Vianello

XI° La patata azzurra di Nicola Piovesan

XII° Un’altra sigaretta di Caterina Salvadori

XIII° Take care di Andrea Natale

XIV° Trasparenze di Alberto Vianello

XV° Blues del Bar50 di Giuseppe De Marco

XVI° Centro Barca Okkupato. La Mediazione di Adam Selo

XVII° Piccola storia di donna di Adriano Cerroni

XVIII° Il telescopio di Giovanni Grandoni

XIX° Un quarto alle otto di Gianluca Zonta

XX° Una volta sì di Raffaele Massano 


MENZIONI SPECIALI
(in ordine alfabetico)

Immenso, di Stefano Aderenti: per soggetto, regia, interpretazione, fotografia e montaggio

Waiting for Harry, di Antonio Benedetto per regia, fotografia, soggetto, interpretazione, montaggio

- Bellissima (drammatico) di Alessandro Capitani: per regia, fotografia, interpretazione

Carmen, di Giuseppe Cardaci: per soggetto, regia, interpretazione

Dammi la mano e sorridi, di Roberto Carvelli: per soggetto, regia, interpretazione, montaggio

Spot contro l’abuso dell’alcol e sulla guida sicura, di Sergio Cimarosa: per soggetto e montaggio

Haunting memories, di Paolo Damiano Dolce: per montaggio, postproduzione

L’anniversario di Thomas Francesconi, per soggetto e fotografia

Storia di una bella storia, di Dario Gaspari: per tecnica e soggetto

Moments of art di Lavinia Magnani, per soggetto, regia, interpretazione

Il nostro piccolo segreto, di Franco Montanaro: per soggetto, regia, interpretazione, sceneggiatura, fotografia e montaggio

Eucantu, di Mattia Petullà: per menzione, regia, soggetto, interpretazione, montaggio


Medea Eu Thanatos, di Rosanna Reccia: per regia, interpretazione, fotografia e soggetto

Domani, di Rosanna Reccia e Alberto Vianello  : per regia, interpretazione e fotografia


Encounter, di Fabrizio Rinaldi: per regia, fotografia, soggetto, costumi

Il riso tra i capelli, di Alberto Vianello: per regia, soggetto, interpretazione e montaggio

Inattesa, di Alberto Vianello: per soggetto, interpretazione e montaggio

I tre colori dell’incanto, di Daniele Violante: per regia, fotografia e interpretazione

La Classifica Ufficiale 16  e Menzioni Speciali della III° edizione

Classifica Ufficiale

Never eleven di Livio Biondi

II° Carrozzella negra di Emanuele Lucci e Mario Savina

IV° Pre carità di Flavio Costa

 La paura più grande di Nicola Di Vico

VI° Io donna di Pino Quartullo

VII° Meglio se stai zitta di Elena Bourika

VIII° L’handicap più grande di Enzo Bossio

IX° Pollicino di Cristiano Anania

 Chi cerca non trova di Francesca Rizzato e Liberto Savoca

XI° Il verso giusto di Claudio Russo

XII° Shapes recording  di Giuliana Fantoni

XIII° Sogno gravitazionale di Gianni Godi

 XIV° Terra muta  di Vincenzo Di Francesco

 XV° Le mirabolanti avventure del Ragionier Pagliai  di Edoardo Lomazzi

 XVI° Thanks Zuckerberg di Silverio Desantis

MENZIONI SPECIALI
(in ordine alfabetico)

Animal park di AFEA: per il significato di recupero della memoria storica veicolato dall’opera

Teatro sociale Gualtieri. Lavoro bene comune di Alessandro Bonvini: per il delicato tema trattato

Zweibettzimmer, 9’, di Fabian Giessler, cartoon: per la tecnica cartoon usata e per l’ironia del racconto

Ofelia, 4’, di Alessandro Bonvini, videoclip: per l’interessante equilibrio trovato tra musica e animazione

Avrei bisogno di parlarti  di Vittorio Merlo, videoclip: per la sensibilità espressa attraverso il sapiente montaggio e per l’emozionante composizione musicale

Pesce di Michele Bellio: per l’acuto e originale punto di vista usato

Il bambino e Colapesce, di Giuseppe Favaloro: per la profondità del messaggio mitopoietico sostanziato dalla voce narrante

La paura del giorno dopo, di Damiano Scarano: per la regia

La Classifica Ufficiale 24  e Menzioni Speciali della II° edizione

Classifica Ufficiale

 L’impresa di Davide Labanti

II° Father Mario di Luna Gualano

III° Change di Michele Ciardulli

IV° Arianna’s Life di Vincenzo Di Francesco

  La visita di Marco Bolla

 VI° Modern TV di Fabio D’Alessio

 VII° 330ml di Liberto Savoca e Francesca Rizzato

 VIII° Il quaderno di Valentina Capone

IX° Ignorance di Andrea Lorenzini

Full petrol jacket di Hermes Mangialardo

XI° Eclisse di Vincenzo Di Francesco

XII° Almost Chet di Stefano Cominale

XIII° Sexy shopping di Antonio Benedetto e Adam Selo

XIV° Moneta di Eugenio Forconi

XV° Oltre la cenere di Daniele Catini

XVI° Der Traum von Medea (agonia di un sogno) di Maria Carla Trapani

XVII° Unisono di Paolo Budassi

XVIII° Monte Gourougou di Bruno Rocchi

IXX° Chi fa Otello? di David Fratini

XX° Cerchi d’acqua di Giada Barbieri

XXI° Le voci del lago di Andrea Gentile

XXII Forever – Divorzio d’Amore di Elisabetta Macina

XXIII° Thriller di Giuseppe Marco Albano
https://www.youtube.com/watch?v=wbnLlcLW60M

XIV° The dreamer di Luca Tedesco


MENZIONI SPECIALI
(in ordine alfabetico)

Naturale di Eros Achiardi: per il tema, il soggetto e la regia

Davide Davide di Stefano Cortellessa: per regia, montaggio e trucco

Oh My God di Guido Di Paolo: per l’interpretazione

Poker di coppie di Gino Florio: per interpretazione e montaggio

Voci di Andrea Laudisio: per la regia e l’interpretazione

Morte segreta di Michele Leonardi: per l’interpretazione e la regia

Life in di Riccardo Marchese: per la regia

Dietro gli sguardi di Tommaso Merighi: per regia e montaggio

C’è ancora tempo di Vittorio Merlo: per la canzone

Strade di Antonio Mura e Tiziano Cocciò: per soggetto e regia

Ricerca sperimentale di Emanuele Paragallo e Mohammad Baghi: per il tema e l’interpretazione

The Hum di Emanuele Pienzi: per tema, regia, fotografia e montaggio

Gods gonna cut you down di Marco Sommella e Mario Rotili: per regia, interpretazione, fotografia e trucco

Ego te absolvo di Sergio Ruffino e Davide Vigore: per regia, interpretazione, fotografia, montaggio e costumi

Eterna giovinezza di Margherita Sarti: per soggetto e montaggio

Vigilance di Emanuele Sorrentino: per la regia e l’interpretazione

L’ultima scelta di Tommaso Trombetta: per interpretazione

L’ambizione di Matteo Vitelli: per soggetto, regia, interpretazione e montaggio

Prima edizione con proiezione speciale del cortometraggio Mahara di Davide Cortese

EscaMontage page Facebook

https://www.facebook.com/escafilmfest/?fref=ts


LINKOPEDIA ESSENZIALE DELLE EDIZIONI

III EDIZIONE – 2015

https://escamontage.wordpress.com/?s=EscaMontage+Film+festival+itinerante

http://www.oltrepensieronews.it/joomla/index.php/la-redazione/15-catprincipale/cinema/544-escamontage-alla-stazione-del-cinema-di-anguillara-sabazia-rm

http://www.terzobinario.it/escamontage-film-festival-itinerante-il-1-settembre-nuovo-appuntamento-romano/77826

http://inciucio.blogspot.it/2015/08/escamontage-film-festival-itinerante.html

http://www.romatoday.it/eventi/escamontage-film-festival-itinerantelago-bracciano.html

http://www.oggiroma.it/eventi/festival/escamontage-film-festival-itinerante/18269/

http://www.lagone.it/2015/07/20/film-festival-il-duo-escamontage-colpisce-ancora/

http://www.comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/360776.html

http://infonews24.com/it/notizielocali/escamontage-film-festival-itinerante-cinema-e-sorprese-sul-traghetto-del-lago-di-bracciano/

http://roma.ilquotidianoitaliano.it/escamontage-blogwebtv/

http://www.altravocenews.it/index.php/litorale/lago/item/12405-da-bracciano-parte-oggi-escamontage-film-festival-itinerante

http://www.cineclandestino.it/escamontage-a-corto/

II EDIZIONE – 2014

https://escamontage.wordpress.com/2014/10/01/escavideo-i-finalisti-di-escamontage-a-corto-2014-distribuiti-sul-blog/

https://escamontage.wordpress.com/2014/10/01/escavideo-i-finalisti-di-escamontage-a-corto-2014-distribuiti-sul-blog/

http://gentevip.it/cinema/film-festival-bracciano-2014-ii-edizione-escamontage-condotto-da-iolanda-la-carrubba-e-sarah-panatta/65935

http://www.occhiodellarte.org/show_event.php?event=149

http://www.lineadiretta24.it/news-del-giorno/news-gli-ospiti-d-onore-al-film-festival-di-bracciano.html?print=pdf

http://popoffquotidiano.it/2014/06/16/torna-il-film-festival-di-bracciano/

http://www.sentieriselvaggi.it/a-bracciano-riapre-il-lago-film-fest/

http://www.fmcinema.it/2014/06/15/festival/film-festival-di-bracciano%E2%80%AD-%E2%80%ACii-edizione-3-60714/

http://www.kaleidoscopia.it/lago-film-fest-dal-4-al-7-luglio-a-bracciano-si-proietta-il-cinema-indipendente/

http://www.lagone.it/2014/01/22/escamontage-corto-al-bracciano-lagofilmfest-2014/

I EDIZIONE – 2013

Paesesera online

http://www.cinemadelsilenzio.it/index.php?mod=news&id=19085

Popoff.globalist online