SPOT

Spot

Orchestra sinfonica “La nota in più”

 

Il centro di Musicoterapia Orchestrale “La nota in più” nasce nel 2004 dalla volontà dell’Associazione Spazio Autismo di Bergamo, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale.Il progetto è stato possibile grazie alla disponibilità del Comune di Bergamo che ha offerto uno stabile nel quartiere di San Colombano ed ha fornito tutti gli strumenti.
Questo progetto è rivolto alla formazione musicale dei ragazzi e dei giovani con autismo e con disabilità cognitiva:una grande scommessa e un’occasione unica per rendere i ragazzi disabili partecipi di quella grande esperienza che è la musica.
I ragazzi, divisi in piccoli gruppi e affiancati da musicisti formati (con un percorso triennale) dal centro Esagramma® di Milano (con docenti tra i quali Pierangelo Sequeri, ideatore del metodo e Licia Sbattella, direttore scientifico di Esagramma® e docente universitaria del Politecnico di Milano), imparano a farsi comprendere attraverso il suono.Il lavoro musicale su se stessi, svolto in situazione di gruppo, consente di “sentire” le proprie emozioni e di capire come esprimerle, scegliendo timbro e sentimento: una possibilità aperta dalla complessità della musica sinfonica, dalla sua ricchezza emotiva e concettuale.

“Capito una volta, in musica, è capito per sempre”, dice la dott.ssa Sbattella.

Da qui, infatti, l’apprendimento si riversa nella sfera della parola e della relazione sociale.
Nelle sedute di formazione tutti suonano, utilizzando gli strumenti dell’orchestra: violini, violoncelli, contrabbassi, timpani, arpe, marimba, campane, percussioni e tanti altri.

Nell’anno 2013/2014 i corsi sono seguiti da più di 50 ragazzi guidati da circa 20 operatori.

Si inizia con il triennio di musicoterapia orchestrale; successivamente si può accedere al perfezionamento orchestrale biennale (che prevede anche l’accostamento più specialistico ad uno strumento singolo con approccio individuale) e, infine, all’Orchestra Sinfonica.

Inoltre il Centro “La nota in più”, con il progetto “La musica da condividere”, offre alle classi di tutti gli ordini di scuola, l’opportunità di un percorso musicale in orchestra per tutti ed in particolare un’esperienza di integrazione fra alunni con disabilità e compagni di classe.

Il Centro “Lanotainpiù” è sede di tirocinio riconosciuta da Esagramma® onlus Milano ed è autorizzata a svolgere tirocini per neolaureati in psicologia. Inoltre già alcuni collaboratori hanno basato la loro tesi di laurea sulle attività svolte dal Centro.

Il 14 dicembre 2013, tramite la sua direttrice e coordinatrice, il Centro e l’Orchestra Sinfonica “La Nota in Più” sono stati insigniti della Benemerenza della Città di Bergamo.

L’Orchestra Sinfonica “La nota in più” ha all’attivo più di 50 concerti in luoghi prestigiosi e legati a importanti manifestazioni.
Nel 2012 è nata una seconda Orchestra Sinfonica che ha recentemente debuttato con un concerto a Suisio.
Le Orchestre sono settimanalmente impegnate nelle prove del repertorio. Il repertorio utilizzato è tratto dalla letteratura musicale sinfonica. Le orchestrazioni sono rielaborate dai conduttori dell’Orchestra.

Nel 2010 l’Orchestra Sinfonica “Lanotainpiù” e il Centro Socio Educativo “SpazioAutismo” hanno affrontato la realizzazione dello spettacolo “Muri”, liberamente tratto da “Il Gigante Egoista” di O.Wilde per la regia di Bano Ferrari, nell’ambito della rassegna “deSidera” che ha debuttato il 24 aprile 2010 nella cornice di Piazza Vecchia.

Info e contatti sul sito:

http://www.lanotainpiu.it/

Spot “Cinema Inventato”, il promo del progetto di Aureliano Amadei

di EscaMontage

Approda nella prestigiosa cornice dell’Isola del Cinema, “Cinema Inventato”.

Dall’oggi digitale alla pellicola, un salto temporale attraverso un’avventura che ripercorre le orme della nascita della Settima Arte, nella dimensione parallela della celluloide, materia prima del cinematografo. In un giorno, in otto ore, su16 mm, un cortometraggio “buona la prima” dove poter oltrepassare i confini attraverso l’immaginazione.

Libertà impossibili per un tema open space su pellicola, dove tutto può avverarsi, nel rivivere l’esperienza dei fratelli Lumiere con un cortometraggio senza sonoro, con montaggio in macchina da presa sequenza per sequenza, viaggiando su 120 metri di pellicola accanto ai protagonisti della propria storia.

Unica regola:“Non è necessario essere folli per fare del cinema. Ma aiuta molto” (Samuel Goldwyn).

Come usava dire Tristan Bernard: “Cinema: muto dalla nascita”, e nell’epoca del Dolby Surround, nella stratificazione degli stimoli sonori, superare la barriera del suono per ritornare a quel magico silenzio filmico. Usufruendo di una prestigiosa macchina da presa Arri 416, affiancati da tecnici del settore e direttori della fotografia, nasce da un’idea del regista Aureliano Amadei “Cinema Inventato”, nel panorama contemporaneo un evento cinematografico fuori dall’ordinario che condurrà alla realizzazione di un lungometraggio cofirmato da:

Claudio Noce, Alice Roarwacher, Davide Marengo, Paola Randi, Claudio Cupellini, Claudio Giovannesi, Aureliano Amadei, Libero di Rienzo.

Obiettivo pellicola. Ideate, mirate, puntate e azione!

Ricordate:

“Perché essere difficili quando con un minimo sforzo potete diventare impossibili?” (Buster Keaton).

 

promo video: regia di Aureliano Amadei
realizzato con: Sarah Panatta, Iolanda La Carrubba, Francesco Spagnoletti, Giampiero Palombini