BioArt Lina Morici

BioArt

Lina Morici

Biografia e curriculum artistico

 

Nata a Roma il 1944, pittrice naif raffinata, dopo una lunga esperienza di costumista e di pittrice ceramista, prosegue il suo percorso nella pittura ad olio, in cui coinvolge tutte le tecniche acquisite, trasponendole in una pittura nitida, incisiva e nel contempo rapida e morbida, nella quale la realtà diventa sognate, visionaria, costruendo il suo personale stile pittorico. Si può definire pittrice romana perché i suoi soggetti sono per la maggior parte romani, quali l’Isola Tiberina, Piazza del Popolo, l’Orologio ad Acqua a Villa Borghese, etc.

Principali esposizioni:

Collettive

– XXI Fiera di Via Margutta, 1969
– I Biennala d’Arte Naif – Palazzo Braschi (RM), 1975
– I Murales di Lauro, 1976-77
– L’emigrazione nell’Arte Naive Italiana, con il patrocinio del Consolato generale d’Italia (Londra, Lugano, Zurigo, Liegi, Bruxelles), 1976-77-78
– Le otto ruote, Finale Emilia, 1979
– Le chats musiciens, Polo Massenzio (RM), 2013
– XLI-XLII Premio Sulmona, 2013-14
– Generazioni Anni ’40, Officina Spoleto, 2014
– Generazioni a confronto, Palazzo Sforza Cesarini, Genzano, 2015
– L’Italia omaggia l’Egitto, Ambasciata della Repubblica d’Egitto (RM), 2015
– Le donne, i cavalieri, l’arme, gli amori, Palazzo Orsini, Bomarzo, 2016
– Triennale Cult of Art Roma, Trittico Arte Museum, 2017

Personali
– La Bussola, Cosenza, a cura di Maria Carbone 1975

– Palazzo Comunale, Lauro, a cura di Casalino 1977

– Galleria 9, Mantova, 1982

– Centro d’Arte San Giuseppe Artigiano a cura di Giovanni Portieri (RM), 2007
– Lavatoio Contumaciale a cura di Iolanda La Carubba (RM), 2009

– Dissonanze poetiche, Forte Sangallo Nettuno a cura di Iolanda La Carrubba(RM), 2014

– Centro Culturale Gabriella Ferri (RM), 2015

Musei:

Museo dell’Emigrazione dell’Arte Naif di Lussemburgo 

Museo del pattinaggio di Finale Emilia 

Museo Archeologico di Atina (Frosinone)

Museo d’Arte delle Generazioni d’Italia del ‘900, Pieve di Cento (BO)