Flaminia Cruciani

Poesia

Sparta

di Flaminia Cruciani

 

Non sai a Sparta come si piangeva in silenzio
sulla somma degli antenati Dori
dai sepolcri affollati quando
si sposava un cielo inferiore
si malediva il padre e il suo
vangelo di bestemmie
screpolato dall’uso
ingoiati nel caos teologico
sporco di circo equestre.
Il cronometro scattava e si era già in ritardo
sull’addestramento guerriero
le catene da fissare con le
mani paralizzate dal freddo
per assaggiare la rovina di un miracolo
diventare forte come un esercito
una donna forte come un esercito
con l’orchidea schiacciata in pugno
a un passo dall’immortalità.
La pietà nucleare chiedevo
di poter piangere e gridare “riposo!”.
Avrei voluto una zattera di mandorle
ricoverarmi in un bacio.
Ma a portata di voce solo il silenzio
marciavo, la testa bassa
c’era un nemico da sconfiggere,
ero io.

 

Tratto dal libro “Semiotica del male” pubblicato da Campanotto nel 2016.

Annunci

POESIA

RESTO

di Flaminia Cruciani

 

fc

Flaminia Cruciani, foto di Angelo J. Zanecchia


Resto qui
inghiottita in parti uguali
nell’ora spinata dalla pietà
resto qui non preoccuparti
nella ruga dell’abbraccio
in una manciata di cimici
chiedo la giostra di sale
ai finali che non rispondono,
cado con le scarpe di pane
nell’infarto del cuore di legno.
Resto negli occhi sbarrati
come una cella,
io resto, resto qui ferma, fra
i vinti.


da “Corpo”

 

fcRomana, Flaminia Cruciani si ė laureata in Archeologia e storia dell’arte del Vicino Oriente antico e ha poi conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Archeologia Orientale. Per lunghi anni è stata membro della “Missione archeologica italiana a Ebla” in Siria. Ha poi conseguito una seconda laurea in “Storia dell’Arte”. È specializzata in Discipline analogiche e pratica il lavoro di Analogista. Ha inventato il metodo di aiuto Noli me tangere®. Nel 2008 ha pubblicato Sorso di Notte Potabile, ed. LietoColle e nel 2015 Lapidarium, ed. Puntoacapo. Semiotica del male edito da Campanotto, è del 2016. Insieme con Tomaso Kemeny e altri poeti ha fondato e dirige il movimento culturale Poetry and Discovery.