La pace dell’acqua di Tiziana Colusso

La pace dell’acqua (fiaba etrusca) di Tiziana Colusso A bilingual edition

Autore: Tiziana Colusso
Traduzione dall’italiano all’inglese: Elisabetta (Elisabeth) Ferrero
Curatore: Iolanda La Carrubba, Valerio Di Gianfelice
Opere di: Lina Morici
Collana: Fiabe d’autore
Pagine: 32
EAN: 9788831380171
€: 10,00

Nota introduttiva di Massimiliano Kornmüller


Fabula de te narrat dicevano gli Antichi: e la bella favola di Tiziana Colusso, La pace dell’acqua unisce realtà, storia e mito, a partire dal popolo etrusco, (o Rasnal, così essi stessi si autodefinivano, ovvero: popolo che vive lungo i fiumi).
Il periodo del cosiddetto pensiero magico, studiato nella psicologia infantile, è uno stato d’animo del percorso evolutivo dell’uomo in cui il fanciullo percepisce un senso di chiaroveggenza ultrasensoriale nei confronti della realtà, e che di solito si perde del tutto, seppellito dalle incombenze, noie e dagli accidenti del divenire dell’esistenza. Non così avveniva per i fanciulli etruschi.
Dionigi di Alicarnasso, nelle sue Antichità Romane parla dell’infanzia dell’aruspice Nevio che per ispirazione divina, dividendo il campo di suo padre in sedici settori ideali e seguendo le indicazioni del volo degli uccelli che li attraversavano, riuscì a trovare un grappolo di uva grandissimo.
Voglia questa favola di Tiziana Colusso essere l’auspicio di una nuova fase dell’etrusca disciplina infantile.
Roma, Idi di maggio 2022

Introductory note
(Translation by Katie Webb)
Fabula de te narrat said the Ancients: and the lovely fable of Tiziana Colusso, Peace in the waters. An Etruscan tale, unites reality, history and myth, starting with the Etruscan people (or Rasnal as they defined
themselves, a term which means: people who live along rivers). The period of so-called magical thought, studied in child psychology, is a mood of the evolutionary path of man in which the child perceives a sense of ultra-sensory clairvoyance in the face of reality, which is usually lost later, buried under the chores, nuisances and mishaps of adult existence. It did not happen like this for the Etruscan children.
Dionigi of Alicarnasso, in his Antichità Romane, speaks of the infancy of the haruspex Nevio who, by divine inspiration, dividing the field of his father into 16 ideal parts and following the indications
of the flight of the birds who crossed them, succeeded in finding an enormous bunch of grapes.
Would that this tale by Tiziana Colusso be the hope of a new phase of the infantile Etruscan discipline.
Rome, Ides of May 2022

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...