POESIA

SEMI DELLA STESSA ZOLLA

di Anita Napolitano

Dedicata a Massimo Pacetti, poeta, scrittore, fotografo, amico


Veste di nero oggi il pensiero,

in questo giorno di mestizia
e di apparente immutabilità cala il sipario.
Si stringono gli spettatori ammutoliti
in lacrime corali. Che resta dei ricordi?
L’autentica bellezza dei giorni trascorsi insieme.
Tu, che avresti meritato molto, ma molto di più
ti sei ritirato sorridendo in punta di piedi
senza che ce ne accorgessimo,
con quella dignità che da sempre ti ha contraddistinto.
Noi semi della stessa zolla chi siamo al tuo cospetto?
Crisalidi in continua ricerca della luce
megaprotagonisti della nostra vita,
condannati al buio del nostro sporco egoismo,
divorati dall’ansia di bruciar le ore,
avidi concediamo poco di noi a chi ha avuto
una sorte meno fortunata della nostra.
Tu, che ci hai accolto nelle tue braccia come figli,
tu che hai ascoltato senza mai stancarti il respiro del mondo,
tu che hai irradiato il cuore di chi è inciampato ed è caduto,
hai colorato di sole i viali della nostra esistenza.
Massimo, grande Massimo il tuo nome
è muta tenerezza senza fine.
E in questo giorno di mestizia comune cosa posso offrirti?
II silenzio delle mie lacrime delle nostre lacrime.
Anzi no, non è così che volevi voglio vestirmi di passione
per rischiarare il buio del tuo dolente passato.
Grazie di cuore amico mio questo è il mio ultimo saluto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...