Poesia

Serre

di Fausta Genziana Le Piane

 

Improvvisamente

serre di morte

sventrate

e aperte sul nulla

lasciano intravedere

punteggiamenti colorati.

 

Rivivono

dopo il suicidio

la finta stagione

della primavera.

 

Da Incontri con Medusa, Calabria Letteraria Editrice, 2000

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...