Recensione

Simbolismo istintivo nella pittura di Carla Grillo

di Iolanda La Carrubba

clara grillo - 02

Il conflitto che oggi domina imago mentis di un atteggiamento globale, lo stesso secondo il quale Carl Gustav Jung riconosce un archetipo di totalità, teorizzando il Se come fil rouge dell’esperienza conscia e inconscia, conduce verso la riflessione di cosa sia realmente l’autorealizzazione. La società odierna potrebbe apparire, da una prima analisi, una vorace massa di individui incapaci di raziocinare su cosa sia eticamente corretto, ma approfondendo ciò che essa è in grado di produrre sia dal punto di vista scientifico e sia da quello artistico, si riscopre un senso di Universalità. L’uomo è concetto di antitesi per sua natura, esso da un lato è feroce in quanto istintivo ma d’altro canto è riflessivo per il medesimo motivo, dunque il suo istinto di sopravvivenza lo conduce verso un’evoluzione più alta rispetto alle altre razze viventi sul Pianeta blu.

Jung sosteneva che:

“La nostra psiche è costituita in armonia con la struttura dell’universo, e ciò che accade nel macrocosmo accade egualmente negli infinitesimi e più soggettivi recessi dell’anima.”

dunque la psiche confrontata con tutto ciò di non conosciuto celato nel macrocosmo, contiene anche una grande quantità di Materia Oscura, la stessa che diventa liquido amniotico negli infiniti spazi dell’Universo ed in questo magma vivo e reagente, si anima l’istinto verso una concezione più alta dell’esistenza.

Fin dagli albori l’essere umano è stato in grado di riconoscere il senso del bello attraverso un’esperienza soggettiva o collettiva, foggiando con l’espressione artistica, un modo unico per comunicare creando così una collettività. La pittura rupestre non è solamente un documento della cultura dei nostri avi,  ma possiede la cifra stilistica dell’Arte padroneggiando quelle tecniche quali; l’ombreggiatura, la prospettiva e il punto di fuga. In questi graffiti si notano inoltre alcuni aspetti psico-culturali delle priorità umane, non del tutto dissimili da tutte le altre specie, come nutrirsi, ripararsi, riprodursi, ma ciò che afferma l’uomo come unico esemplare in grado di comunicare con l’espressione artistica, è proprio il senso del bello che agglomera ogni percezione sia essa positiva o negativa, costituendo così uno yin yang  di equilibri psico-fisici.

L’arte rupestre dunque afferma la netta distinzione tra l’uomo e l’animale, dove il primo concepisce, seppur in modo istintivo, il fondamentale concetto di espressione.

Paul Klee affermava che:

“L’arte non riproduce ciò che è visibile, ma rende visibile ciò che non sempre lo è”

ciò premesso nella pittura di Carla Grillo, si scorge un netto richiamo alla pittura surrealista in special modo osservando l’uso del colore, la morbidezza che crea luce e che ne gestisce i tempi e gli spazi. Tuttavia nelle sue opere vive qualcosa di più profondo, un mondo ancestrale dal forte richiamo simbolico,  la forma appartiene ad un pensare stilemico proprio dell’artista, dove prepondera un luogo composto da immagini che ripropongono un istintivo e soggettivo “senso del bello”, Pablo Picasso asseriva che:

“Ci sono pittori che dipingono il sole come una macchia gialla, ma ce ne sono altri che, grazie alla loro arte e intelligenza, trasformano una macchia gialla nel sole”.

La peculiarità delle opere di Carla Grillo, è proprio quella di saper dare al colore il ruolo del protagonista, il quale viene elargito sulla tela con fare passionale, pieno, caldo, materno, fino a far evidenziare il Simbolismo istintivo racchiuso nel suo lavoro, in questo fare Arte l’artista rivendica lo spazio del silenzio, nutrendo con un tratto sicuro la completezza dell’opera, dove si evince non senza un certo stupore, il dato di fatto, l’affermazione dell’essere sull’esistere ed è quasi palpabile la materia matrice di un’origine stilistica dal primo impatto semplicistica, ma che per l’appunto affonda le sue radici nel Se primigenio.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...