Poesia: Un anno e sedici mesi

li troverete ancora, agli angoli dei bar

o persi per i vicoli che annaspano

le viuzze ai capillari della comprensione.

 

li troverete, ancora

splendenti di luce non vista

agli occhi di chi

li ha saputi ascoltare,

essi – soltanto – vegliano.

 

sulla notte febbrile del Vecchio Appestato

come madre paziente carezza, paziente

la fronte del bimbo che sa

non potrà mai sfamfare,

l’adulto che sa di potere scivolare…

 

è incredibile cosa ci regalano;

un anno e sedici mesi di lavaggio del cervello

non bastano di certo per poterli scaricare

 

–> li troverete ancora i poeti, nelle strade!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...